Olio extravergine di oliva

Ci sono prodotti che da decenni oramai riescono a rappresentare l’Italia a livello internazionale, in particolare riescono a identificare con le loro proprietà e la loro bontà, tutto il meglio e tutta la genuinità della tradizione enogastronomica italiana. In questo ristretto elenco, un posto di tutto rispetto tocca senza indugi all’olio extra-vergine d’oliva, il simbolo della tradizione culinaria mediterranea, molto più che un semplice ingrediente, ma un modo di vivere e di considerare il cibo, di concepire l’importanza di sedersi a tavola spinti dalla voglia di mangiare bene e condire nel migliore dei modi i prodotti che si ha voglia di consumare. L’olio extra-vergine di oliva è uno dei fiori all’occhiello dell’agricoltura italiana: i campi del Belpaese sono ricoperti di tantissimi ettari di uliveti, che ogni anno danno alla luce prodotti unici ed inimitabili. A chi non è mai capitato di attraversare la parte centrale dello stivale, ... continua

Articoli su : Olio extravergine di oliva


1           ordina per:  pertinenza   alfabetico  data  
    1           ordina per:  pertinenza   alfabetico  data  
      prosegui ... , in particolare le regioni dell’Umbria e della Toscana, ma anche quelle del Sud Italia? Campania, Calabria, Puglia e Basilicata sono delle vere e proprie roccaforti della produzione di olio extravergine di oliva, molto probabilmente il prodotto che insieme al vino rappresenta meglio di tutti la tradizione culinaria ed agricola italiana nel mondo. Lungi da rappresentare un semplice prodotto adatto al condimento, l’olio extravergine di oliva è un elemento essenziale quando ci si trova ai fornelli. Considerarlo perfetto solamente per condire le insalate, le zuppe, le minestre o altri piatti tipici della tradizione italiana, sarebbe un vero e proprio sfregio alle sue proprietà. In queste righe sottolineiamo infatti che è un luogo comune praticamente già sfatato l’inservibilità dell’olio extravergine di oliva per realizzare la frittura. Molti gli preferiscono l’olio di semi in quanto “più leggero”, ma è un errore: l’extravergine è perfetto per la frittura ed è anzi capace di offrire risultati migliori rispetto all’olio di semi di arachidi, in termini di croccantezza ed umidità. Riesce a combattere il colesterolo e vanta proprietà benefiche decisamente uniche, grazie all’alto contenuto di fenoli e tocoferoli. Del resto, se viene consigliato nelle diete come il condimento migliore un motivo ci deve essere…Anzi, ce n’è più di uno, ma senza dubbio quello più importante coincide con la ricchezza di grassi monoinsaturi. Per considerarsi intenditori di cucina, tuttavia, è necessario imparare a distinguere tra di loro i vari olii. Non è semplice, ma l’esperienza necessaria vi arricchirà di nozioni ed informazioni estremamente importanti ed interessanti.


      olio extravergine di oliva del Frantoio Gentili

      Directory Viaggi ti aiuta a far crescere il tuo sito turistico. Segnalacelo subito!

      Guarda il Video


      sitemap %>