Olio extravergine di oliva proprietà

Gli oli d'oliva

Gli oli di oliva extravergine vengono generalmente distinti in saponificabili, che sono circa il 99% degli oli e sono composti da trigliceridi, e gli insaponificabili, il restante 1%, composto da antiossidanti e vitamine. Questi ultimi hanno effetti molto benefici sul corpo umano, in particolare contro l'invecchiamento della pelle ma non solo. Infatti vi sono numerosi altri elementi: idrocarburi, cere, alcoli, steroli, polifenoli, e poi vi è un 85% degli acidi grassi sono costituiti da acidi grassi insaturi, come l'acido oleico e l'acido linoleico. Le proprietà curative dell'olio extravergine di oliva sono fondamentali per la salute e il benessere e punto di forza stimato in tutto il mondo della cucina mediterranea, in cui tutti i nutrizionisti ma anche la medicina in generale trovano suggerimenti per la prevenzione di molte malattie, in particolare quelle cardiocircolatorie. Questo viene attribuito alla presenza nell'olio d'oliva del colesterolo cosiddetto “buono” in sostituzione di quello cosiddetto “cattivo”, il LDL. Si parla quindi di una diminuzione del rischio pari addirittura al 30% per quel che riguarda la possibilità di avere un infarto o comunque una malattia cardiocircolatoria legata alla pressione sanguigna.

olio

Olio extra vergine TOSCANO I.G.P. Alta qualità - 3 L

Prezzo: in offerta su Amazon a: 38,5€


L'olio come alimento benefico

L'olio quindi è un alimento benefico di prima qualità, dove non solo il colesterolo ha la sua naturale collocazione benefica, ma anche gli altri alimenti. Si pensi solo ai polifenoli e alla vitamina E in esso contenuti, che forniscono un efficace lotta non solo contro i radicali liberi e l'invecchiamento, ma in generale con effetti antiossidanti che possono aiutare a prevenire anche malattie degenerative più gravi legate all'avanzare dell'età come l'arteriosclerosi. Ma le ricerche moderne stanno mettendo in luce qualità benefiche ancor maggiori nell'olio extravergine, che risulterebbe anche un efficace riduttore dei rischi cancerogeni di alcune tipologie di tumore, come quello al seno. Sembra infatti che il nord del mondo, dove non si usa l'olio d'oliva, vi sia un'incidenza dei tumori maggiore rispetto all'area mediterranea, specialmente in relazione con la mortalità. Ma nell'alimentazione l'olio extravergine d'oliva si segnala per digeribilità e come coadiuvante del fegato e dello stomaco nella regolazione dei succhi gastrici in modo da diminuire anche i rischi di ulcera. In cucina l'olio extravergine rispetto ad altri oli ha dei punti di fumo molto più alti, ovvero resiste maggiormente alle alte temperature senza modificare la propria struttura e quella dei alimenti in cottura.


  • olivo Tra le piante da frutto del bacino del Mediterraneo l’olivo, scientificamente conosciuto con il nome di Olea Europaea, è sicuramente una di quelle più diffuse. In realtà l’olivo è molto coltivato anch...
  • olio e salute Quando si pensa all’olio la prima cosa che viene in mente è che si tratti di un tipo di condimento da mettere sugli alimenti a crudo o cotto. Le categorie di olio utilizzato come alimento variano a se...
  • olio e cucina L’olio d’oliva è un elemento fondamentale nelle cucine. Esso non manca mai sulle tavole italiane, ma non solo su quelle. La tradizione dell’olio d’oliva non si limita alla sola Italia. Tutti i paesi c...
  • vendita olio L’Italia è un paese ricco di importanti risorse come vite e olivi che traggono dalla nostra terra le condizioni migliori per poter crescere e prolificarsi. Con queste diffusissime specie vegetali veng...

Solivo - Olio Extravergine Moniga Del Garda 5 Lt.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 49€


Olio extravergine di oliva proprietà: Le patologie affrontate

Come detto il primo effetto benefico dell'olio è quello di combattere il colesterolo cattivo con il colesterolo buono (HDL). Poi vi sono gli effetti antiossidanti per merito degli acidi grassi e le vitamine A, D, E, e K, efficaci contro i radicali liberi. Poi altri elementi simili ai lipidi della cute rendono l'olio adatto anche alle pelli sensibili. I grassi insaturi aiutano la crescita fisica e l'olio è quindi altamente suggerito nell'alimentazione dei bambini, in quanto coadiuvante nella costruzione del tessuto cellulare. Inoltre l'olio aiuta l'attività epatica ed intestinale, sia come lassativo, aiutando a combattere la stipsi cronica. Altro effetto benefico dell'olio risiede nella prevenzione dei calcoli biliari.

L'olio extravergine di oliva è il più digeribile tra gli oli con un indice del 100%, mentre l'olio di semi di girasole ha un indice del 85%, l'81% per l'olio di arachidi ed ultimo con il 36% abbiamo l'olio di semi di mais.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO