Come evitare il botto

C'è modo e modo di stappare

Ognuno ha il suo modo di fare festa: chi si accontenta di buona musica, della giusta compagnia e magari di qualche piatto ben cucinato, e chi a tutto questo sceglie di aggiungere quel qualcosa in più che solamente una buona bottiglia di vino o di spumante. Lo spumante, soprattutto, è a detta di molti l’anima della festa, l’elemento senza cui le serate non sarebbero quello che sono. Insomma, se avete in mente di organizzare una bella festa non dovete assolutamente rinunciare ad una buona bottiglia di spumante e a brindare in compagnia. Tuttavia, c’è modo e modo di consumare lo spumante, c’è modo e modo anche di stappare una bottiglia. Per dare inizio o per concludere una festa, nella maggior parte dei casi si lascia volare via il tappo dalla bottiglia, facendo il proverbiale “botto”. L’anidride carbonica presente all’interno della bottiglia facilita la spinta del tappo dopo l’espulsione della gabbietta metallica.
sequenza

saibang 30 ml, in acciaio inox bicchiere – Bevande Calde e Fredde temperatura mantenere sotto vuoto doppia parete tazza termica con coperchio scorrevole resistente agli spruzzi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,99€


Come evitare il botto

flutes champagne Non sempre, comunque, il cosiddetto botto è gradito; non sempre chi beve spumante lo fa per inaugurare o chiudere una festa, per brindare in compagnia ecc…C’è chi anche a casa da solo, o durante una tranquilla cena in famiglia, viene preso dalla voglia di assaporare sotto al palato le bollicine tipiche dello spumante di qualità. Ma magari è tardi, magari si vuole evitare il rischio di perdere di vista il tappo e ritrovarsi a raccogliere cocci di ceramica o vetro, e ci si chiede come evitare il botto. Non è necessario che una bottiglia di spumante lasci esplodere il tappo, tutto questo si può evitare maneggiando la bottiglia con estrema cautela. Come vi sarà capitato di vedere sicuramente, basta qualche secondo di agitazione ad una bottiglia di spumante, per tramutarsi in una bomba ad orologeria e caricarsi di anidride carbonica, esplodendo con fragore.

  • franciacorta Franciacorta è il nome delle bollicine più famose d’Italia, un vino spumante DOCG che non ha nulla da invidiare al tanto elogiato Champagne. Il Franciacorta è da tempo riconosciuto nel belpaese e all’...
  • flute Uno dei temi più caldi e discussi nel panorama dell’enologia nazionale è senza dubbio relativo alla competizione che esiste tra vini bianchi e vini rossi? Quali sono quelli più apprezzati? Dal punto d...
  • flute Uno dei motivi per cui l’enologia italiana gode di un livello di eccellenza, agli occhi degli esperti e dei consumatori europei e, da diversi anni, di tutto il mondo, è la ricchezza e la varietà dei v...
  • franciacorta Ha nel nome, la denominazione di quella che insieme all’Italia rappresenta la terra vinicola più famosa ed apprezzata al mondo, ma con la nazione transalpina, a ben vedere, la Franciacorta ha poco o n...

Set cestini rotondi decorativi in bambù intrecciati, circa 10 x 4 cm, 10 pz

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,9€


...maneggiare con cura

Ebbene, se vi state chiedendo come evitare il botto, in queste righe vi forniamo qualche consiglio che vi tornerà utile senza dubbio. La prima accortezza che dovrete avere è la cautela: prendete la bottiglia dal frigo e portatela in tavola senza agitarla troppo. Procedete a togliere la gabbietta metallica e la capsula, ed appoggiate con sicurezza le mani intorno al tappo di sughero. Il tappo va rimosso, piano piano, ma al tempo stesso va mantenuto, va controllato con mano ferma. Svitare e tenere: questo è il segreto, non occorre molta fatica perché un grosso aiuto vi verrà fornito dall’anidride carbonica presente all’interno. Applicando la pressione giusta ma anche l’attenzione dovuta, il tappo verrà fuori in un leggero…”Stap!”…e lo spumante sarà servito!



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO