Vino on-line

L'evoluzione della vendita di vino nella storia

Oggi la nostra società è abituata a reperire molto facilmente tutti i prodotti sul mercato semplicemente scendendo sotto casa per recarsi al supermercato e negli esercizi commerciali della zona. Ma non solo, nell'era di internet si può addirittura ordinare il vino con un semplice click per vederselo arrivare direttamente a casa. Acquistare una bottiglia di vino è un gesto normale e semplice, rapido e poco costoso. Ma non è stato sempre così, anzi, in passato proprio i generi alimentari rappresentavano un problema innanzitutto per quelli che erano degli ostacoli seri nella loro conservazione. E poi per quel che riguarda la reperibilità e il trasporto.

Infatti gli alimenti, contrariamente ad oggi, hanno sempre avuto un carattere stagionale, anche per il vino, e il loro trasporto, a causa delle precarietà di conservazione, non è mai risultato facile.

Molto più semplice produrlo in zona e consumarlo, ma con le problematiche anche della possibilità e della difficoltà di alcune coltivazioni in determinati luoghi. Gli inglesi infatti, grandi amanti del vino, non avevano nessuna possibilità di produrlo in casa loro ed erano costretti ad importarlo ma sempre da regioni vicine, come la Champagne, che prima dell'invenzione della seconda fermentazione in bottiglia, era comunque un vino neutro e debole, provenendo comunque da regioni fredde. Ma la Champagne era anche la regione vinicola più vicina a Londra.

I Romani usavano speziare e addizionare il vino con il miele e altre spezie, sia per fornirgli un gusto più marcato che per tentare delle tecniche di conservazione. I vini venivano conservati in delle anfore e la loro durata era piuttosto precaria, in particolare nei trasporti quando non si potevano ricostruire delle condizioni favorevoli alla conservazione presenti nelle cantine.

Lentamente l'uso del legno prima, e del vetro poi, venne introdotto e questo migliorò le condizioni di trasporto, specialmente a partire dal Rinascimento, quando vennero aperto molte vie commerciali più veloci e sicure via mare. Le bottiglie di vetro con il tappo hanno risolto molti problemi, soprattutto in relazione ai trasporti. Questo ha consentito di reperire il vino per tutto l'anno, senza problemi stagionali, e in tutti i luoghi del pianeta.

Così oggi è possibile acquistare il vino non solo nei negozi specializzati e nei supermercati, ma anche su internet.

vino on line

Preparacion Dele. B1. Claves. Con espansione online. Per le Scuole superiori

Prezzo: in offerta su Amazon a: 5,95€


L'era di internet

L'era di internet ha aperto la strada alle vendite on line, nuova frontiera del commercio, che ha permesso anche un abbassamento dei prezzi visto il mancato ricarico applicato dagli esercizi commerciali per il loro giusto guadagno.

Oggi sono moltissimi i “negozi on-line” non solo in Italia, ma ovunque, dove è possibile acquistare sia singole bottiglie che quantità maggiori e anche più interessanti, in quanto generalmente ordinando per cassa si possono ottenere prezzi migliori. Se non si desidera ordinare una o più casse intere si può utilizzare sempre il metodo dell'acquisto di gruppo, ultima e nuova frontiera dell'acquisto on-line con nuovi siti che si stanno proponendo.

Per quel che riguarda gli acquisti singoli sono invece tantissimi i siti a cui rivolgersi. Basta “googolare” in internet le parole chiave di “vino prezzi” o “vendita vino” per trovare molte offerte. Per quel che riguarda la vendita all'estero uno dei siti più affidabili è la francese Nicolas, nota catena di enoteche che in Francia è presente ovunque sul territorio in modo capillare. In Italia si può acquistare da numerosi siti. Un buon sito è it.cercavino.com, rapido e sicuro con il tracciamento degli ordini, con consegne in tutta Europa in tempi molto brevi. Inoltre il sito collega molti diversi negozi, per cui i vini reperibili sono diversi e di diversi paesi.

Il sito trovaprezzi.it invece è un generalista ma ha una buona sezione di vini. Un ottimo sito specializzato è vinitalyclub.com, che propone selezioni di ottima qualità e anche la possibilità del servizio “regala una bottiglia”.

Regalostorico.it invece è specializzato in vini d'annata, con molti vini pregiati anche francesi di annate molto vecchie, addirittura a partire dalla seconda metà dell'Ottocento. Chiaramente qui i prezzi non sono certo abbordabili per tutti, anche se qualche vino lo si trova anche a 500 euro, ma con prezzi che arrivano tranquillamente a più di 8000.


  • franciacorta Ha nel nome, la denominazione di quella che insieme all’Italia rappresenta la terra vinicola più famosa ed apprezzata al mondo, ma con la nazione transalpina, a ben vedere, la Franciacorta ha poco o n...
  • champagne Lo champagne è forse il sinonimo del vino di lusso e qualità, tanto che spesso non si pensa a lui come vino vero e proprio ma come semplicemente a Champagne, quasi fosse un altro prodotto, unico, irri...
  • champagne Lo Champagne è il più famoso vino spumante del mondo prodotto nell'omonima regione francese che da secoli oramai è stata eletta come terra principe di questi vini.La Francia ha protetto i suoi vini ...

12 Bottiglie di vino bianco Spagnolo CAL Y CANTO D.O Valdepeñas PREMIATO con Medaglia di Argento nel Concorso Mondiale di Bruxelles 2016. + Regalo Aeratore per vino

Prezzo: in offerta su Amazon a: 54,99€
(Risparmi 5€)


Vino on-line: Gli acquisti di gruppo

Le nuove frontiere della vendita on-line oggi sono rappresentate con i nuovi siti di acquisti di gruppo. Mentre in passato si doveva contattare degli amici per acquistare e poi spartire delle casse, oggi iniziano ad essere pubblicati anche in Italia.

Un sito recensito anche dal Corriere della Sera è Vinix Grassroot Market, un autentico deposito on-line per acquistare casse intere fino a 480 bottiglie con risparmi superiori al 30%.

La novità è nella possibilità di lanciare delle vere e proprie cordate per lanciare delle offerte on-line, ma con la spedizione unica al solo capo-cordata che dovrà poi incaricarsi di distribuire le varie bottiglie. Anche se questo può sembrare un inconveniente, la spedizione unica consente di comprenderla nel prezzo della cassa senza doverla pagare.



COMMENTI SULL' ARTICOLO