Champagne Cristal prezzo

Il prezzo del Cristal

Lo champagne Cristal fa parte del top della gamma dell'azienda Louis Roederer,ed è tra i più considerati al mondo. La sua storia è centenaria come spiegheremo in seguito. Il Cristal Brut è un vino perfetto, secco con toni tostati. Gli aromi sono molto fini, con profumi fruttati per un vino da invecchiare almeno 7 anni. Il prezzo vaia chiaramente a seconda dell'annata, ma naturalmente non è accessibile a tutti, partendo da almeno 150 euro.

Il prezzo dell'annata 2006 è infatti di circa 160 euro, mentre bisogna salire a 170 euro per l'annata precedente, il 2005. Se lo desiderate con l'astuccio dovrete aggiungere quasi 10 euro.

I prezzi più alti invece arrivano fino a 500 euro. Servono 200 euro per l'anno 2002, e ben 500 per la bottiglia Magnum da 1,5 litri nell'astuccio di legno. Molto più caro è il Cristal Rosé per cui dovrete sborsare quasi 500 euro per l'annata 2002 e poco più di 1000 euro per la bottiglia Magnum. La bottiglia piccola da 300 ml di Cristal del 1999 costa invece addirittura sui 2900 euro.

cristal

KELITCH Boemo Naturale D'acqua Dolce Perla Cristallo Perline Nappa Collana Lungo Y Catena - Champagne

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,98€
(Risparmi 2€)


L'azienda Louis Roederer

L'azienda Louis Roederer è la produttrice dello Champagne Cristal, forse il vino spumante più ricercato attualmente sul mercato, quello che riesce a suscitare il fascino maggiore. Uno champagne dal grandissimo prestigio oggi, considerato forse il più prestigioso dal punto di vista commerciale, anche se i grandi esperti francesi parlano del Salon, e probabilmente non a torto, come il migliore in assoluto.

Roederer ha costruito la sua fama e reputazione attraverso un lavoro di qualità cominciato nel 1827, quando Louis Roederer, vitivinicoltore alsaziano, unì i propri sforzi con lo zio, commerciante di Champagne, da cui poi assunse tutta l'azienda nel 1833.

la grande fama acquisita quasi subito dall'azienda si deve anche al fatto che Louis Roederer concentrò subito molti dei suoi sforzi sui mercati esteri, tanto che quando nel 1870 morì, la sua azienda era già al terzo posto nelle esportazioni verso gli Stati Uniti, insinuando anche il primato della Veuve Clicquot nelle esportazioni sul mercato russo.


  • Vendita Champagne Lo Champagne è uno dei vini più conosciuti al mondo di grande pregio e gusto, esso è da tutti conosciuto come il vino delle grandi occasioni. Ma se in generale lo Champagne è il vino per stringere ami...
  • cuvee Un mondo variegato, affascinante e tutto da scoprire, in quanto capace di riservare sorprese piacevoli, ma in generale di fornire informazioni interessanti, grazie alle quali la nostra vita può cambia...
  • bollicine Ci sono modi e modi di bere, ci sono bottiglie e bottiglie: il mondo dell’enologia è vario, affascinante e tutto da scoprire. C’è chi ama il vino rosso fermo e quello frizzante, chi preferisce i vini ...
  • spumanti Se c’è un paese che si può contrapporre all’Italia, a causa di rivalità che vanno dall’ambito sportivo a quello culinario, passando per la cultura e l’enologia, questo è sicuramente la Francia. A chi ...

Retro gioielli moda orecchini triangolo orecchini cristallo gemma esagerazione selvatici , champagne

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23,81€


La storia del Cristal

L'impegno della Roederer su tradusse nel famosissimo Cristal, uno champagne creato su espressa richiesta dello Zar Alessandro II. In realtà il primo Cristal era abbastanza dolce, in quanto all'epoca questa era la richiesta del mercato russo. Il nome stesso dello champagne fu pensato in quanto le bottiglie destinate esclusivamente allo zar erano molto chiare e di cristallo. Oggi la bottiglia, pur non essendo più in cristallo, richiama e rispecchia quella che fu la confezione destinata alla corte imperiale della Mosca dell'epoca.

Naturalmente la Rivoluzione Russa del 1917 segnò una tappa importante e negativa per l'azienda Roederer, in quanto il suo mercato più importante crollò improvvisamente senza che potesse essere rimpiazzato nel breve periodo e senza chiaramente colpe per l'azienda.


Dalla Rivoluzione ai giorni nostri

Il 1832 segnò una nuova svolta per l'azienda, stavolta positiva, con l'insediamento ai vertici della vedova Camille Olry-Roederer, che restò a capo dell'impresa di famiglia per ben 42 anni. La vedova diede nuovo impulso alle esportazioni riaffermando il ruolo decisivo dell'azienda grazie alle prime sponsorizzazioni sportive. Camille Olry-Roederer possedeva una scuderia di cavalli da corsa ed era sua consuetudine iscriversi sempre alle gare che si svolgevano nei paesi di cui intendeva conquistarne il mercato, pubblicizzando in questo modo l'azienda. Ad ogni vittoria conseguita alle gare di trotto poi, Camille Olry-Roederer organizzava un fastoso ricevimento in modo da essere sulla bocca di tutti per moltissimo tempo. I vigneti invece, oggi estesi su 180 ettari, furono acquistati da un'altra Madame Roederer negli anni 30 del Novecento, e furono un altro enorme valore aggiunto per l'azienda, specialmente in considerazione dei prezzi odierni degli appezzamenti di terreno. Alla sua morte, nel 1975, l'azienda passò nelle mani della figlia Claude Rouzaud, ed oggi è il nipote Jean-Claude a dirigerla, con ottime conoscenze in enologia.


Champagne Cristal prezzo: L'azienda oggi

Oggi il direttore Jean-Claude è considerato un perfezionista ed ha addirittura ridotto la produzione per ottenere un maggiore controllo ed una maggiore qualità. Infatti i 180 ettari di proprietà oggi riescono a fornire il 70% della produzione, mentre il resto delle uve deve essere acquistato, non garantendo il controllo dell'intera filiera, anche se chiaramente i fornitori sono selezionati accuratamente. I vigneti di proprietà sono ottimamente posizionati, rientrando per il loro 98% nella classificazione dei Cru. Hanno le migliori posizioni su diversi tipi di territorio, essendo sparsi sulla Montagna di Reims a Verzenay, a Verzy, Louvois e poi nella Valle della Marna a Coumières, Houtvillers e Ay. Poi altri vigneti sono nella Côte des Blancs a Choully, Cramant, Avize, Le mesnil e Vertus. La vinificazione avviene in piccole vasche d'acciaio per accentuare gli aromi. Poi i vini riserva vengono maturati in grandi botti, dando ad alcuni champagne della gamma un tono di miele e vaniglia.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO