Carricante

Il vitigno

Il Carricante è un vitigno a bacca bianca autoctono della Sicilia, una volta molto diffuso e oggi coltivato solo nell'area dell'Etna, in provincia di Catania. Deve il suo nome con molta probabilità alle sue grandi rese costanti, da cui il termine che indicherebbe grossi carichi. È un vitigno che in passato fu molto apprezzato grazie a vini che erano in grado di esaltare belle eleganze, fini e morbidi, conosciuto già al tempo dei Romani. Ma la prima descrizione storica risale invece al 1760 quando Sestini ne scrisse come parte dei vini del Mascali, già con le caratteristiche di rese generose.

Il vitigno ha grappoli di dimensioni medie, a forma conica e talvolta alati, con densità a spargolo. I chicchi sono di medie dimensioni, ovoidali, con bucce spesse e resistenti, ben concentrate in pruina. I colori sono verdi-giallastri, sfumati sul bianco. Soffre sia le gelate in primavera che la siccita. Teme le lunghe esposizioni dirette, e va quindi protetto per non subire scottature. Ha anche problemi con le crittogamiche. I sistemi di allevamento devono essere quindi poco espansi, così come le potature, sempre corte.

carricante

Sicilia DOC Carricante Eruzione 1614 Planeta 2016

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,9€


I vini del Carricante

Il Carricante ha subito un forte ridimensionamento nelle coltivazioni, una volta estese in tutta la Sicilia e oggi ridotte a pochi ettari nella provincia di Catania, dove fa parte del disciplinare della denominazione Etna Bianco DOC, generalmente utilizzato in assemblaggio, con i grandi bianchi dell'isola, come l'Inzolia, la Minella, ma anche con qualche azzardo rosso, come il taglio con il Nerello Mascalese. Il Carricante produce vini leggeri, poco colorati e non dotati di grandi gradazioni alcoliche. Deve essere quindi assemblato per acquisire struttura. I profumi però sono eleganti, generalmente erbacei e floreali. I colori in purezza sono quindi tenui e verdolini, con una delicata gamma olfattiva e un palato medio, generalmente equilibrato tra una bella sapidità e una forte acidità. Queste caratteristiche ne consentono il passaggio in botte e lunghi affinamenti. Il palato caldo ben si adatta alle carni bianche non aromatiche e ai pesci di mare. Ma quando ben vinificato con rese limitate riesce a dare grandissimi vini con abbinamenti di assoluto spessore.


  • Uva di Troia L'Uva di Troia è un famoso vitigno autoctono pugliese, a bacca nera, meglio conosciuto nella regione con il nome di Nero di Troia. Ci sono varie ipotesi sulla sua origine. La più comune la vuole natia...
  • bonarda La Bonarda è un vitigno piemontese a bacca rossa, autoctono della zona che viene coltivato anche con altri nomi prevalentemente nella bassa Lombardia e in Emilia Romagna. Come molti vitigno piemontesi...
  • nero davola Il Nero d'Avola è un vitigno a bacca rossa, la cui origine è contesa tra la Sicilia, la tesi più riconosciuta, e la Calabria, tesi debole e sorretta solo dal sinonimo di Calabrese che viene dato al vi...
  • Riesling Italico Il Riesling Italico non è altro che il classico Riesling adattato in Italia, diverso comunque da un altro importantissimo Riesling, il Renano, che nel suo nome tedesco è definito Welschriesling e noti...

CARRICANTE ERUZIONE 1614 DOC PLANETA CL.75

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,35€


I produttori

Un Carricante di assoluta qualità vinificato in purezza è l'Etna Bianco Superiore Pietramarina di Benanti, uno straordinario vino prodotto alle pendici dell'Etna, colorato d'oro, con una gamma olfattiva complessa e di assoluta rilevanza. Presente la frutta bianca, il pompelmo, il girasole, il miele e le erbe aromatiche su fondi minerali e tostati. Palato di grande personalità, ricco e strutturato, sapido e acido, che richiama gli agrumi e le mineralità. Ottimo sulle capesante alla besciamella e tartufo.



  • carricante Il Carricante è un vitigno bianco autoctono siciliano, in via di scomparsa dopo essere stata una delle uve più coltivate
    visita : carricante

COMMENTI SULL' ARTICOLO