varietà uva

Le più importanti varietà rosse

Una delle uve nobili che fanno parte della tradizione italiana è rappresentata dal Nebbiolo. Nonostante, il Nebbiolo non sia certamente la varietà che può vantare sul maggior numero di coltivazioni in tutta la regione, riveste un'importanza del tutto particolare e prestigiosa.

Già dando un'occhiata al nome Nebbiolo, possiamo scoprire qualche piccola curiosità: il Nebbiolo, infatti, deve il suo nome alla nebbia, tipica presenza climatica dei luoghi in cui viene coltivato. Spesso, in quelle zone, si sente dire che le uve non possono essere vendemmiate fino al momento in cui non vengono adeguatamente inumidite da parte della nebbia che si presenta con la stagione autunnale.

Una delle altre importanti varietà rosse è rappresentata sicuramente dalla Barbera, un'uva che sta avendo un grande successo sul mercato.

La Barbera, nel corso degli ultimi anni, è salita al primo posto tra le varietà che vengono maggiormente coltivate all'interno dei confini italiani.

Non dobbiamo dimenticare come la Barbera è sopratutto diffusa in seguito alla crisi della fillossera, proprio per via del fatto che questa particolare varietà di uva si caratterizza per denotare un ottimo vigore e garantire un ottimo livello di resistenza nei confronti delle malattie crittogamiche.

varieta uva

Msd Natural rubber Gaming Mousepad Image ID: 27871853 vino UVA maturazione sulla vite

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,99€


Le altre varietà rosse

varieta uva2 Tra le altre varietà a frutta rossa presenti in Italia, possiamo senz'altro nominare il Dolcetto. Allo stesso modelle varietà Nebbiolo e Barbera, anche il Dolcetto si caratterizza per essere presente sul territorio italiano da svariati decenni. Il nome Dolcetto vuol dire “piccolo dolce”e sta a significare che, nel momento in cui le uve sono giunte a maturazione, possono contare su un sapore del tutto succulente, anche per via del fatto che hanno un livello di acidità particolarmente limitato. Il Dolcetto può contare su diverse testimonianze storiche anche per quanto riguarda un classico impiego come uva da tavola. La coltivazione della varietà di uva rossa denominata Dolcetto si caratterizza per essere limitata quasi del tutto al centro della regione Piemonte in cui può contare su sette denominazioni differenti.

Tra le altre varietà di uva rossa troviamo sicuramente il Freisa: si tratta di una varietà che proviene dalla regione Piemonte e, nello specifico, dalle province di Asti, Alessandria e Cuneo. Nonostante questa varietà sia stata completamente logorata e danneggiata dalla fillossera, le viti del Freisa sono particolarmente diffuse per via della loro resistenza alla peronospera. Le zone migliori per la coltivazione della varietà Freisa sono, indubbiamente, tutti quei terreni secchi e con un'ottima esposizione ai raggi solari. Un'altra interessante varietà di uva rosse è rappresentata dal Brachetto, che probabilmente è originario della Provenza e viene utilizzato sopratutto nei vini Bellet, vicino a Nizza.

  • uva vittoria L'uva da tavola presenta delle differenze dall'uva da vino, pur essendo appartenenti alla stessa famiglia botanica, la Vitis Vinifera, con alcuni sconfinamenti nella Vitis Lambrusca.Infatti sono poc...
  • curiosità uva L’uva è un’infruttescenza composta dagli acini, da molti chiamati chicchi o bacche. Essi sono attaccati grazie a dei pedicelli al raspo. L’insieme degli acini forma il grappolo. L’uva può avere un col...
  • vitigno rosso Il termine vitigno è uno dei più ricorrenti nel settore dell’enologia. Un vino infatti ha le caratteristiche che lo contraddistinguono per la presenza di determinati vitigni nella sua composizione. Un...
  • vitigno bianco L’Italia è probabilmente, tra tutti i paesi interessati al settore vitivinicolo, la patria dei vini. Sia vini bianchi che rossi, senza alcuna distinzione fanno parte della grande tradizione enologica ...

Vivai Le Georgiche UVA DA TAVOLA ROSSA LIDI

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,8€


Le più importanti varietà bianche

Tra le più importanti varietà bianche troviamo, senza ombra di dubbio, il Moscato. Il Moscato è originario dell'Est dell'Europa, ma al giorno d'oggi viene coltivato praticamente in tutto il mondo. Si tratta di una delle varietà che è riuscita a riscuotere il maggio successo in tutto il mondo e, ovviamente, anche all'interno dei confini italiani.

Infatti, quasi tutte le regioni possono vantare la propria variante di Moscato, uno dei più tradizionali vini da dessert. La vite del Moscato si caratterizza principalmente per il fatto di avere dei grappoli piuttosto compatti e dalla forma tipicamente cilindrica.

Tra le più importanti varietà di uva bianca troviamo, senza ombra di dubbio, il Chardonnay, il Pinot Grigio, il Sauvignon e il Pinot Bianco.

In base al parere di un gran numero di esperti, senza dubbio, lo Chardonnay è al primo posto in un'ipotetica classifica di varietà di uva bianche. Si tratta di una varietà che è diffusa un po' in ogni zona del mondo, anche se l'origine è francese, dal momento che lo Chardonnay proviene dalla Borgogna. La varietà di uva bianca Chardonnay si caratterizza, in particolare, per il fatto di dover disporre di zone di coltivazione esposte al sole e anche piuttosto ariose.


varietà uva: Le varietà autoctone

Tra le più interessanti varietà di uva autoctone e locali, troviamo indubbiamente anche la Ribolla, che si caratterizza per il fatto di avere un'ottima vigoria, resistenza e per svilupparsi alla perfezione sui terreni particolarmente rocciosi. L'uva della Ribolla si caratterizza per essere utilizzata, in modo particolare, per la produzione di vini giovani, freschi, ma in alcuni casi anche per i vini d'annata.

Tra le altre varietà di uva autoctone possiamo senz'altro trovare il Pikolit, che rappresenta una vite la cui origine risale piuttosto lontano nel tempo ed è diffusa in Friuli ed anche in Ungheria. Si tratta di una vite che era già considerata e stimata dagli antichi Romani e che si caratterizza per il fatto di essere compresa all'interno di quella categoria di varietà di uva che possono contare anche su una storia particolarmente importante alle loro spalle. Tra le altre varietà di uva autoctone troviamo anche la Glera, che presenta un'origine locale, piuttosto diffusa nell'alto Collio.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO