vino sfuso

Vino sfuso

Il vino sfuso rappresenta, senza ombra di dubbio, una delle questioni più discusse in questo settore: acquistare vino sfuso, infatti, significa essenzialmente comprare presso le cantine.

In base al parere di alcuni esperti, il vino sfuso rappresenta una sorta di vino di scarto, dalla qualità davvero bassa, ma che invece può contare su una notevole presenza di elementi conservanti.

In base, invece, a dei pareri molto più ottimisti, il vino sfuso si può considerare più che altro come un sistema per guardare sotto un altro punto di vista le cantine, in particolar modo nel periodo in cui si presta particolare attenzione alla cura dei vitigni. Ad ogni modo, la vendita di questa tipologia di vino sta crescendo ulteriormente negli ultimi anni e i produttori, cogliendo questa tendenza, si stanno orientando in tal senso, sostenendo maggiormente il rapporto diretto con la clientela.

vino sfuso

Santa Lucia - VINO ROSSO 13% VOL - BAG IN BOX LT 5

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,9€


Vantaggi

vino sfuso2 Ogni discorso che si riferisce alla bassa qualità del vino sfuso deve fare certamente i conti con il fatto che, una volta acquistato presso un rivenditore di fiducia, tale problema perde ogni base logica, dal momento che il rapporto di fiducia garantisce anche una buona qualità del vino.

E' abbastanza facile intuire come ciascuna cantina applichi la propria politica per quanto riguarda la vendita del vino sfuso e non è vero che i vini che sono già stati imbottigliati rappresentano il canale di vendita principale.

Ad ogni modo, comprando del vino sfuso si vanno ad acquistare delle damigiane particolarmente capienti: da un punto di vista economico, l'acquisto di ingenti quantitativi di vini fa in modo di abbassare notevolmente il prezzo.

Si tratta di una tipologia di acquisto che si adatta ottimamente per tutti quei clienti che amano bere quotidianamente del vino e sono in grado di terminare tutta la fase dell'imbottigliamento in modo autonomo e corretto.

Nel caso in cui si abbia la necessità di comprare del vino bianco sfuso, una delle principali possibilità è rappresentata dalla visita delle cantine nel corso della stagione primaverile, mentre per tutti coloro che hanno intenzione di acquistare dei vini rossi, il consiglio è quello di recarsi presso le cantine durante i mesi autunnali.

Al giorno d'oggi un gran numero di persone esprimere la preferenze per l'imbottigliamento autonomo, che permette alla vendita di vino sfuso di crescere sensibilmente.


  • vino sfuso Generalmente si reputa che il vino sfuso sia di pessima qualità e la sua scelta ricade sempre per quelle persone che non possono permettersi un vino di buona qualità. In realtà, anche se tra i vini sf...
  • vini più bevuti L'Italia è la patria del vino. La vite è sempre stata presente sul territorio italiano grazie alla conformazione del suo territorio, estremamente variegato, e al suo clima temperato. Le lunghe distese...
  • uva Si parla tanto di vino, della sua preparazione, della sua conservazione e dei migliori metodi attraverso i quali si possono ottenere dei raffinati prodotti. Ma il lavoro umano, che pure è indispensabi...
  • comprare vino Il vino è, come sappiamo, una bevanda alcolica che si ottiene dalla fermentazione del mosto d’ uva. Le traccie della presenza del vino non sono semplicemente storiche, ma addirittura millenarie; affon...

Bottebuona Vino Merlot Igt Cl.75

Prezzo: in offerta su Amazon a: 1,45€


Svantaggi

Come abbiamo detto in precedenza, acquistando vino sfuso presso un rivenditore di fiducia permette di garantire che il vino che si va a comprare è di buona qualità: per lo stesso motivo soggettivo, ci sono alcuni svantaggi che possono esistere per alcune persone, mentre per altre non sussistono minimamente.

Nel caso in cui si decidesse di comprare elevati quantitativi di vino sfuso , non si potrà alternare certamente altre tipologie di vino sulla propria tavola, visto che per forza di cose si dovrà consumare il vino appena acquistato. Proprio quest'ultimo punto potrebbe rappresentare uno svantaggio, dal momento che diverse persone amano differenziare la propria “dieta vinicola”.

Al contrario, invece, quando si consumano pochi litri al mese di vino, allora non è necessario acquistarne enormi quantitativi e il vino sfuso potrebbe non essere più la soluzione ideale.

Uno degli altri svantaggi (ma che per molte persone potrebbe rappresentare anche un piacevole passatempo) è relativo al fatto che non tutti hanno la voglia e le capacità di effettuare l'imbottigliamento del vino: si tratta di un'operazione che deve essere svolta con particolare attenzione e, ad ogni modo, tale fase non potrà mai eguagliare quella svolta dalle aziende.

I vini che vengono imbottigliati in casa non hanno la stessa capacità di conservazione come tutti le altre tipologie di vino che sono già confezionati e avranno, in ogni caso, una durata minore.


vino sfuso: Prezzo

Nella maggior parte dei casi, il vino sfuso può costare al cliente fino ad un prezzo compreso tra 2 e 3 euro al litro. Stiamo parlando certamente di un costo medio, senza escludere che ci potrebbero essere dei vini, sul mercato, che hanno un prezzo medio al litro superiore.

Il prezzo, in ogni caso particolarmente vantaggioso in confronto a quello dei vini già confezionati, è condizionato dal fatto che mancano le spese aggiuntive dovute all'operazione di imbottigliamento, ma anche del trasporto e della bottiglia stessa in cui viene versato il vino.

L'evolversi della tecnologia ha permesso anche di aumentare la qualità del vino sfuso venduto sul mercato e un gran numero di aziende puntano forte proprio sull'eccellente rapporto tra qualità e prezzo.

Si possono trovare sfusi anche dei vini ITG e DOC, con una buona qualità: si tratta, senz'altro, di un'ulteriore conferma che l'equazione vino sfuso/di pessima qualità non è assolutamente vera, almeno ai giorni nostri.

E' importante anche tenere in considerazione il fatto che le bottiglie di vino che vengono esposte per diverso tempo sugli scaffali (in particolar modo ciò accade frequentemente con la grande distribuzione, possono subire alcuni danni alla qualità, per via dell'elevato stress a cui sono sottoposti.



COMMENTI SULL' ARTICOLO