Olivo Biancolilla

L'olivo Biancolilla

La Biancolilla è un cultvar di olivo caratteristica ed originaria della Sicilia, dove è presente dai tempi più antichi. In particolare è tipica della parte occidentale dell'isola, dove si segnala per le alte rese e l'ottima rusticità. Il nome indica la caratteristica drupa che da un colore verde pisello chiaro in età immatura diventa di un bel rosso vinoso acceso in maturità. A differenza di molte cultivar, l Biancolilla è autofertile e quindi non ha bisogno di impollinatori, anche se questi vengono comunque utilizzati spesso. Quelli più usati sono il Nocellara Messinese, il Tonda Iblea, Il Zaitun, il Nocellara Etnea e altri. Viene invece utilizzata come impollinatore del Nocellara del Belice consociandola sullo stesso terreno.

biancolilla

Olio extravergine di oliva siciliano,monovarietà Biancolilla, estratto a freddo, Tenuta Arena, 0,25 ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12€


Caratteristiche

Il Biancolilla presenta una chioma espansa e una ramificazione sottile, pendente e lunga. È un ulivo che si trova a suo agio sui rilievi collinari di una certa altezza, anche a rischio idrico. Infatti sopporta benissimo la siccità, caratteristica importantissima in Sicilia.

La rizogenesi è molto alta, e questo consente una produzione buona, comunque nella media. I tempi di fioritura sono anch'essi medi, ma i fiori segnalano numerosi aborti ma anche generosissime quantità di polline. Autocompatibile solo in parte, viene anche impollinato da altre cultivar dell'isola. Ha un'alta produttività ma del tutto irregolare. Anche l'allegagione è alta con circa 3-4 drupe per fiore. Le caratteristiche principali dei frutti invece risiedono in una polpa inconsistente che abbassa le rese in olio. In compenso il distacco con il nocciolo è molto semplice. I frutti presentano polpa poco consistente. La pianta ha un'ottima resistenza ai climi freddi ma presenta delle sofferenze alla rogna e alla mosca. Ne sono stati ottenuti diversi sottotipi. Fiorisce in maggio con circa 15-20 mignole per ramificazione che si presenta sempre corta. Le drupe maturano a grappoli in numero massimo di quattro ciascuno. Sono di colore chiaro e restano di queste tendenze anche in maturità , dove come detto diventano di un color rosso vino. È diffuso in provincia di Palermo, Agrigento. Messina, Catania e Ragusa.


  • olivo concimazione La concimazione dell’olivo è una procedura di cui non si parla spesso, ma che ha un peso specifico notevole nella produzione dell’olio.infatti, come in ogni alta pianta da frutto, anche l’olivo ha l...
  • olivo innesto L'innesto olivo si caratterizza per garantire delle notevoli opportunità di attecchimento e, allo stesso tempo, un'ottima qualità di per quanto riguarda la produzione.La pianta di olivo non predilig...
  • olivo coltivazione Per quanto riguarda la coltivazione olivo, la prima cosa da ricordare è che questa pianta si sviluppa alla perfezione in un terreno particolarmente profondo, ma anche non eccessivamente argilloso (al ...
  • olivo foglie L'olio di oliva è un ottimo ed efficace lassativo: si tratta, senza ombra di dubbio, di un'efficace cura per tutti coloro che soffrono di emorroidi. Il consiglio è quello, in questi casi, di assumere,...

Olio extravergine di oliva Lanzavoy Fratelli Aprile da olive monocultivar Biancolilla raccolte a mano direttamente dalla pianta Confezionato in lattina da 3 litri Olio EVO di Sicilia dal gusto delicato e armonico

Prezzo: in offerta su Amazon a: 48€


Olivo Biancolilla: L'olio

La produzione di olio risente molto dell'incostanza della pianta nelle rese. Si arriva ad un massimo del 18% di resa in olio, ma questa è comunque molto altalenante. Comunque la qualità è buona, con un olio dal colore chiaro, verdolino o giallo paglierino una volta affinato qualche mese. L'impianto olfatto-gustativo si allinea su gusti classici come quelli del pomodoro e della mandorla, del carciofo e dell'erba. Sempre un piccolo tocco piccante di retrogusto.

Viene coltivata principalmente nelle provincie di Messina, Palermo,Agrigento, Catania e Ragusa.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO