Olivo Bianchera

L'olivo bianchera

La Bianchera è unan cultivar originaria del Friuli, e precisamente di San Dorlingo della Valle in provincia di Trieste. Questo albero è molto coriacea, chiaramente molto resistente al freddo e in particolare ai venti che nell'Istria sono rappresentati dalla terribile bora. L'albero ha una chioma densa, con rami dritti e mignole medie. Nella media anche il numero dei fiori. Le rese sono nella media nonostante alcune difficoltà nell'invaiatura. La maturazione dei frutti si presenta a dicembre. Buona la produzione di olio che si segnala intorno al 20%, quindi sopra la media.

bianchera

Vivai Gardenhome - Olivo Maurino

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13€


L'olio

L'olio è molto reputato, decisamente ricco di elementi e povero di acidità. Grande presenza di polifenoli che arricchiscono i sapori e gli aromi dell'olio, che ha profumi fruttati profondi e gusti amarognoli, sempre dovuti ai polifenoli con una splendida chiusura piccante. I gusti più marcati sono quelli del carciofo fresco e delle erbe. Questi aromi sembrano forniti in quanto loro caratteristica, dagli impollinatori Frantoio e Pendolino. Quando impollinati da altre cultivar come il Maurino o il Grignano infatti, le caratteristiche organolettiche dell'olio sono più delicate.


  • olivo Tra le piante da frutto del bacino del Mediterraneo l’olivo, scientificamente conosciuto con il nome di Olea Europaea, è sicuramente una di quelle più diffuse. In realtà l’olivo è molto coltivato anch...
  • olivo bonsai L’olivo bonsai si caratterizza per essere soprattutto utilizzato come pianta da esterni.Negli ultimi anni, però, si è diffusa anche la tradizione di portare piante come il castagno e il pesco all’in...
  • olivo concimazione La concimazione dell’olivo è una procedura di cui non si parla spesso, ma che ha un peso specifico notevole nella produzione dell’olio.infatti, come in ogni alta pianta da frutto, anche l’olivo ha l...
  • olivo innesto L'innesto olivo si caratterizza per garantire delle notevoli opportunità di attecchimento e, allo stesso tempo, un'ottima qualità di per quanto riguarda la produzione.La pianta di olivo non predilig...

Camozzi 1310 10 raccordo a compressione, oliva, 10 mm (confezione da 10)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,85€


Olivo Bianchera: La coltivazione

La cultivar Bianchera viene chiamata in Sloveno Belica veniva lasciata crescere verso l'alto in modo da coltivarla in associazione con la vite. Oggi questa pratica è stata abbandonata per delle potature atte a mantenere in ordine la chioma e mantenere la massima produttività. Le potature quindi tendono a fornire uno sfoltimento al centro in modo che l'esposizione solare sia migliore. Questa è molto importante a nord, cosi come il sistema dall'allevamento, molto dipendente dai venti di bora. La raccolta delle olive viene effettuata alla fine dell'autunno ed è rigorosamente manuale.

La maturazione tardiva fornisce uve verdi con invaiatura parziale. La cultivar chiaramente ha un ottimo comportamento con i venti salini del mare ma anche con il calcare. Stesso discorso per le potature drastiche e il freddo. Tra i parassiti sopporta bene la rogna e il ciclonio, però ha poca tolleranza alla tignola e alla mosca olearia. Sui terreni calcarei viene impollinato dal Leccino e Pendolino mentre su quelli poveri e ghiaiosi si usa il Grignano; per quelli freschi e fertili l'impollinatore ideale è il Maurino. Il Bianchera è la cultivar che forse è la migliore per rispondere al freddo del nord. Il clima in questa zona è infatti molto particolare, anche per la nota bora. Il Golfo di Trieste è infatti influenzato dai venti che provengono dai Balcani, molto freddi. Sono due in particolare gli anticicloni che annualmente influenzano il clima dell'area.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO