Bicchieri e temperatura

L'importanza della temperatura

Più di quanto si possa pensare, la scelta del bicchiere è un fattore determinante per fruire al massimo delle caratteristiche organolettiche del vino. E’ interessante notare come non solamente non tutti i bicchieri sono utilizzabili per bere, ad esempio, il vino rosso, ma è altrettanto importante sottolineare che per ogni tipo di bottiglia esiste un bicchiere apposito. In altri articoli, su questo sito, abbiamo messo sotto la lente di ingrandimento la forma che deve avere un bicchiere per sposarsi con le proprietà di un vino. In queste righe, invece, focalizziamo la nostra attenzione su un fattore solo in apparenza di secondaria importanza: la temperatura. Ci sono prodotti, quelli alcolici rimanendo nella fattispecie, che vanno serviti alla stessa temperatura del bicchiere, oppure perderanno molto del loro potenziale gustativo ed olfattivo. Ci sono attenzioni che anche se apparentemente piccole e insignificanti, alla lunga possono fare la differenza.
bicchieri vino

100 PZ. Calde e kaltgetr aenke tazza bianca, in cartone rivestito, 12oz., 300 ML/Questo resistente al calore Premium di bicchieri di carta può essere utilizzato sia come heissgetr aenke tazza – Come anche essere utilizzata per bevande Fredde. Consigliato Intervallo di temperatura: da -20 °C a + 90 °C. ideale per bevande analcoliche di ogni tipo.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,5€


Bicchieri e temperatura

Vi è mai capitato di recarvi in un pub e chiedere un buon boccale di birra, magari della tipologia “Weiss”, servita sempre particolarmente fresca? Sicuramente sì. Se vi trovate in un buon pub, il gestore provvederà, prima di versare la birra all’interno del boccale, ad irrorarlo con acqua fresca. Perché si fa questo? Per una ragione estremamente semplice: è importante che la birra non subisca uno sbalzo termico eccessivo tra la temperatura propria e quella del bicchiere. Un bicchiere troppo caldo altera le proprietà del prodotto. Ci sembra questo un esempio valido per spiegare l’importanza di rispettare la temperatura ed evitare reazioni chimiche a dir poco spiacevole. Inoltre, questo esempio è calzante anche per capire il legame esistente tra vino e birra.

  • degustazione vino Se siete adulti vi sarà sicuramente capitato di ascoltare la frase: “Se sei solo ed hai sete, non bere vino”. Una frase estremamente semplice, che tuttavia racchiude tanto delle caratteristiche di un...
  • esame visivo La tecnica di degustazione è considerabile come la prova del nove, come il passaggio fondamentale che sancisce l’acquisizione di una buona conoscenza della materia “vino”. Ma tale tecnica va studiata ...
  • esame olfattivo Posta l’importanza imprescindibile dell’esame visivo, al fine di conoscere di primo impatto le caratteristiche organolettiche di un vino, la tappa successiva è di quello che ci servono a rompere il gh...
  • servire a tavola Quando si parla del vino e dell’enogastronomia in genere, sono diversi gli errori che è possibile commettere. Se la maggior parte di essi è legata senza dubbio all’ignoranza delle regole, dei metodi d...

Normann Copenhagen 120950 Set 2 Bicchieri per Liquore, Diametro 8,5 cm, 15 cl

Prezzo: in offerta su Amazon a: 33,8€


Il rispetto delle proprietà organolettiche

Lo stesso identico discorso è realizzabile parlando del vino. Cambiano le caratteristiche organolettiche, cambia naturalmente la forma dei bicchieri, ma l’importanza di non costringere il prodotto ad uno sforzo termico eccessivo, rimane eccome. Bicchieri e temperatura, un binomio da tenere sempre sotto stretta osservazione, è vietato perdere di vista l’importanza di versare il vino in un bicchiere che abbia più o meno la sua stessa temperatura. Si tratta di un’attenzione facilmente riscontrabile, tra l’altro, in termini di gusto e qualità. Se vi piace sperimentare, per essere chiari fino in fondo, provate a sorseggiare della Falanghina (vino bianco campano servito fresco) da un calice fresco e poi da uno caldo, e sentirete una differenza non da poco in termini di gusto.




COMMENTI SULL' ARTICOLO