Sciampagnotta

C'è bottiglia e bottiglia...

Esattamente come ci sono vini e vini, ci sono bottiglie e bottiglie. Il campo dell’enologia è bello anche per questo: perché contraddistinto da una varietà e da una ricchezza di elementi tutti da scoprire capaci di lasciare senza fiato. Quando si parla di vini e bottiglie si raggiunge uno di quei campi che vanno presi in considerazione sempre in strettissima simbiosi, perché ogni vino ha la sua bottiglia, ogni bottiglia ha il suo vino, ovverosia quello che per caratteristiche fisiche riesce ad esaltare al meglio. Ci sono bottiglie adatte ai vini rossi più strutturati ed invecchiati, ed altre che per conformazione risultano perfette per i vini bianchi freschi. Altre ancora vengono utilizzate esclusivamente per il confezionamento di vini passiti o liquorosi, ed altre si addicono in particolar modo allo stoccaggio del vino spumante.
sciampagnotta

Bicchieri per vino bianco Stölzle Lausitz Revolution, 365ml, servizio da 6, calice ottimizzato per il vino bianco, bicchieri per vino bianco universali

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,01€


La sciampagnotta

bottiglie di spumante Tra tutte queste, ce n’è una che porta nel nome vividamente impressa tutta la sua storia e soprattutto il suo destino: la sciampagnotta. Stiamo parlando naturalmente della bottiglia utilizzata per il confezionamento dello champagne, che ha visto la luce nell’omonima regione francese dove nel XVII secolo nacque quello che probabilmente è il vino spumante più famoso ed apprezzato al mondo. Fin dall’inizio, la sciampagnotta è stata utilizzata per contenere lo champagne e in seguito anche altri tipi di spumante: per forma è molto simile alla borgognotta, ma da questa si differenza per lo spessore del vetro e per i connotati del cercine.

  • Tappi per vino Il tappo può sembrare un oggetto semplice, un accessorio su cui non ci si è mai soffermati a riflettere più di tanto, ma in realtà non è così. Gli intenditori e i produttori di vino sanno che la tipol...
  • calice vino rosso Ci sono dettagli, finezze, piccoli accorgimenti, che ai più possono sembrare semplici particolari di poco conto, ma che a ben vedere non sono altri che attenzioni necessarie per manifestare il proprio...
  • bicchierino Il pasto è inteso da molti come un momento solenne, da vivere al massimo, sia sotto l’aspetto del cibo, che dal punto di vista di ciò che si beve. Tanti però sono soliti sottolineare l’importanza – pi...
  • calice vino bianco Ci si può accontentare di bere un buon vino, e basta. Oppure si può scegliere di acquistare un’ottima bottiglia di vino e fare di tutto per berla nel miglior modo possibile, procurandosi tutti gli acc...

Riedel, Set di bicchieri da vino, 8 pz.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 72€
(Risparmi 56,89€)


Sciampagnotta: Caratteristiche tecniche

Andando nel dettaglio alla scoperta delle caratteristiche fisiche di questo prodotto, ci rendiamo conto di avere di fronte una bottiglia che vanta una base particolarmente spessa e pronunciata, ed un corpo sopra la media, contraddistinto da un diametro di almeno 10 centimetri. La spalla è certamente slanciata e il collo lungo, mentre il cercine, come si evince dall’immagine, è rilevato e caratterizzato anche da una rigonfia tura che consente il fissaggio della gabbietta metallica. Per quanto riguarda l’altezza, non va oltre i 31 centimetri, mentre la capacità dipende dalle varie sottocategoria. Nella forma standard la sciampagnotta può contenere 75 cl di vino, ma è disponibile in tanti altri formati, capaci di contenere un minimo di 20 cl ed un massimo di 30 litri. La ragione per cui ci si serve di un vetro verde scuro e particolarmente spesso per realizzare la sciampagnotta, risiede precisamente nella elevata pressione che la bottiglia deve sopportare. Una bottiglia più sottile difficilmente resisterebbe ad una pressione di oltre 10 atmosfere.



COMMENTI SULL' ARTICOLO