Olivo ipertensione

L'ipertensione

L'ipertensione, detta anche ipertensione arteriosa, viene definita dalla medicina una patologia clinica in cui si sviluppa una elevata pressione sanguigna nelle arterie, con il risultato di avere tutta la circolazione interessata, e di conseguenza un aumento dei carichi di lavoro per il cuore.

Questo rende la patologia una criticità da tenere sempre sotto osservazione, attraverso due misure principali, la sistolica e la diastolica, collegate alla contrazione (sistole) e al rilassamento (diastole) del muscolo cardiaco tra due battiti. La condizione normale prevede una pressione sistolica compresa tra i 100 e i 140 mmHg mentre per quel che riguarda la diastolica i valori sono compresi tra i 60 e i 90 mmHg di diastolica. Viene considerata un'ipertensione se vi è una pressione costantemente pari o superiore ai 140/90 mmHg. Vi sono due tipi di classificazioni nell'ipertensione dell'ipertensione che sono la primaria (essenziale) e la secondaria. Alla prima classificazione appartengono la stragrande maggioranza dei casi, tra il 90 e il 95%, che sono considerati casi che non hanno patologie scatenanti il problema ma sono dovuti al normale invecchiamento e ad alimentazione sbagliata. La secondaria invece trova le sue cause in altre patologie, renali, arteriose, cardiache o endocrine.

L'ipertensione primaria invece potrebbe causare patologie connesse al sistema cardiocircolatorio, e in particolare scatenare infarti al miocardio, ictus, insufficienze cardiache ed aneurismi, oltre che provocare danni ai reni in modo permanente.

In termini di aspettativa di vita questo significa una sua riduzione, ed è quindi importante ridurre i fattori di rischio, partendo proprio da alimentazioni sbagliate, con diete squilibrate, e da stili di vita estremi, oppure troppo sedentari. Dei semplici cambiamenti negli orari, spesso scombinati specialmente tra i giovani, e nel cibo ingerito, possono migliorare di molto la pressione arteriosa e allungare la vita. Non a caso le popolazioni più a rischio sono quelle che non seguono regimi alimentari e di vita equilibrati, che si nutrono troppo spesso nei fast food e che ingeriscono pochi alimenti freschi e vegetali. Altri soggetti a rischio sono quelli con vita troppo mondana, assidui frequentatori di locali notturni e grandi bevitori di alcool, oppure consumatori di droghe vasodilatatrici.

foglie olivo

OLEA EUROPAEA 50 ml. Gemmoderivato Olivo Ipertensione,colesterolo,trigliceridi,diabete

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9€


I dati

La situazione più grave è infatti nei paesi più industrializzati dove il tipo di vita è sedentario e l'alimentazione oramai affidata ad un genere di cucina poco sana, veloce e ricca di grassi. Addirittura oggi il 26% della popolazione al di sopra dei 18 anni soffre di questa patologia, colpendo il 3,4% degli uomini e il 6,8% delle donne nei paesi piu “poveri”, mentre la percentuale sale vertiginosamente in Occidente, con il 68,9% della popolazione maschile colpita e il 72,5% di quella femminile, record stabilito in Polonia, dove l'alimentazione è particolarmente grassa a fronte di uno stile di vita che sta sempre più somigliando a quello dell'Europa occidentale.

I dati negli Stati Uniti invece parlano di un aumento consistente dalla rilevazione del 1994 con il 24% della popolazione colpita (circa 43 milioni) al 30% attuale.

Comunque l'ipertensione può essere tenuta sotto controllo anche con terapie farmacologiche oppure naturali. Nel primo caso ci si rivolge quando alimentazione e fitoterapia si rivelano inefficaci a risolvere una situazione critica. Anche qui i più colpiti sono i ceti dalle condizioni economiche più disagiate, che non possono permettersi cibi freschi e genuini ma devono accontentarsi dei più economici ma nocivi cibi pronti.


    OLIVO SINERGICUM 50 compresse con Biancospino, Betulla, Aglio, Pressione alta, Ipertensione, Colesterolo, Circolazione

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,5€


    Olivo ipertensione: Le cure con l'olivo

    L'olivo può venire in aiuto nel caso di ipertensione attraverso gli infusi a base delle sue foglie. Consumare questi infusi rappresenta un ottimo modo per abbassare la pressione in modo naturale. Gli infusi a base d'acqua infatti sono generalmente vasodilatatori e ipotensivi, con azione efficace per abbassare la pressione massima ed equilibrare quella minima. Sono inoltre dei rilassanti delle fibre muscolari e dei broncodilatatori.

    Per preparare un infuso naturale per combattere l'ipertensione con le foglie di olivo prendetene circa 20 grammi e lasciatele macerare in mezzo litro di acqua bollente. Quindi berne tre tazze al giorno, a stomaco vuoto.

    L'infuso è molto utile anche come febbrifugo, utilizzato fin dall'antichità. Oggi la medicina moderna ha scoperto che questi infusi sono degli ottimi disintossicanti e diuretici.

    Ma l'elemento interessante per l'ipertensione è l’oleuroposide che agisce sul metabolismo del rame, metallo presente negli enzimi che controllano la pressione arteriosa. Le foglie di ulivo oggi si possono trovare essiccate in erboristeria. Inoltre si trovano preparati anche come tintura madre oppure sotto forma di estratti di gemme. Il gemmo-derivato va versato nella dose di 50 gocce in mezzo bicchiere d'acqua e bevuto tre volte al giorno.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO