Uva ursina cistite

Uva ursina

L'uva ursina, nonostante il suo nome potrebbe far presupporre una sua appartenenza alle uve e alle famiglie delle vitis, è in realtà una pianta della famiglia delle Ericaceae. Non è una pianta arborea, ma un'arbustiva sempreverde che trova il suo habitat naturale nei boschi freddi del nord. Come molti arbusti boschivi produce delle bacche che però non vengono utilizzate nella nutrizione, in quanto di un gusto non piacevole, almeno per i consumatori, mentre sembra piaccia così tanto agli orsi che il suo nome, orsina, sembra prendere spunto proprio da questo simpatico plantigrade. L'uva ursina dovrebbe essere originaria del nord America, ma la si trova ormai in tutto l'emisfero boreale, nella sua parte più settentrionale e fredda. Per quel che riguarda l'utilizzo antropologico, non sono le bacche ad essere sfruttate, ma le foglie, che hanno proprietà terapeutiche peculiari molto popolari nella fitoterapia. Le foglie sono essiccate al fresco e al vento, tipico del clima dove cresce, al riparo dal sole.

uva ursina

UVA URSINA (ARCTOSTAPHYLOS UVA-URSI) TINTURA MADRE ANALCOLICA BIOALMA – 60ML. Azione antisettica delle vie urinarie. 100% naturale, senza zuccheri aggiunti. Ideale anche per le donne in gravidanza.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,5€


Le proprietà officinali

L'uva ursina è sempre stata sfruttata per i suoi benefici effetti curativi, utilizzati come medicinali nei secoli precedenti alla moderna medicina. In particolare i suoi effetti curativi vengono sfruttati per le terapie delle vie urinarie e delle cistiti. Le proprietà medicinali sono attivate dall'arbutina, un elemento che interviene nell'intestino. Qui l'arbutina viene idrolizzata in modo che espelli l'idrochinone che viene ritenuto colpevole delle cistiti e di alcune infezioni generiche. In particolare l'arbutina lega questo elemento infiammatorio con il glucuro e la sulfoconiugazione per fuoriuscire dal corpo attraverso le urine.

L'uva ursina grazie alle sue proprietà antinfiammatorie diviene anche un antisettico urinario, capace di risolvere problematiche infettive generali. Questo permette anche un'azione antidolorifica, che può essere accentuata grazie all'associazione con altre erbe officinali come il timo, ma anche con la classica camomilla. Riesce anche a riequilibrare la flora intestinale. Per i sostenitori della medicina naturale l'uva ursina funghe da antibiotico, in modo da non rendere l'assunzione di questo farmaco un abuso.


  • curiosità vino rosso Il vino rosso è conosciuto e apprezzato da secoli. Molti popoli come i romani e i greci ne erano degli ottimi consumatori anche se con abitudini differenti. I greci, ad esempio, preferivano rendere il...
  • curiosita Lo Champagne è sinonimo di eleganza, raffinatezza e alta società. Attorno al suo nome si sono affollate tante leggende e tanti aneddoti che testimoniano quanto fosse importante e apprezzato questo vi...
  • curiosità uva L’uva è un’infruttescenza composta dagli acini, da molti chiamati chicchi o bacche. Essi sono attaccati grazie a dei pedicelli al raspo. L’insieme degli acini forma il grappolo. L’uva può avere un col...
  • brindisi C’è chi li colleziona, per passione o per divertimento, poi c’è chi, bevendo solamente in occasioni particolari, quando stappa una bottiglia di spumante, vi scrive sopra la data annotando l’avveniment...

Pharmalife Uva Ursina 100%, 60 Compresse

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,87€


Uva ursina cistite: Effetti indesiderati

L'uva ursina può avere degli effetti indesiderati e il consiglio è quello di assumere i decotti sotto il controllo di un medico. Alcuni effetti potrebbero essere anche tossici se si supera un'assunzione sopra i 500 mg giornalieri per un lungo periodo. A lungo andare, con dosi eccessive, i decotti di uva ursina possono produrre un disequilibrio ematico e in ultima analisi divenire potenzialmente cancerogena.



COMMENTI SULL' ARTICOLO