La bordolese

Un nome, una garanzia

Se, in ambito vinicolo ma non solo, la competizione tra Italia e Francia è sempre stata molto pronunciata, il merito va prima di tutto alle numerose risorse che i due paesi vantano in questo senso. In termini di vigneti, di vitigni e anche di abilità a produrre vini di elevatissima qualità, oggi giorno Francia e Italia rappresentano senza ombra di dubbio il fiore all’occhiello dell’enologia europea. Una rivalità che va avanti da decenni, e vede le due tradizioni confrontarsi sia sul piano degli spumanti – dove, a onor del vero, ai nostri cugini va riconosciuto il merito di aver dato vita allo champagne, prodotto di elevatissimo spessore – ma anche su quello dei vini rossi e bianchi. Non per ultimo, ma senza dubbio un pochino meno importante, è il piano della nomenclatura relativa agli accessori relativi alla sfera vinicola. Ci sono nomi di bicchieri, bottiglie ed altri oggetti legati al vino, che negli anni hanno preso il nome dalla terra in cui sono nate oppure dagli ideatori.
bottiglie bordolesi

POLTIGLIA BORDOLESE MANICA KG.1

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,7€


La bordolese

bordolese montepulcianoUn trattamento di rilievo va riservato ad una delle bottiglie più comuni del panorama internazionale: la bordolese. Come si evince dalla denominazione, ci troviamo di fronte ad una bottiglia che ha visto la luce nel Bordeaux, ovverosia una delle roccaforti del vino rosso europeo. Il nome ai più dirà poco o nulla, ma a ben vedere, e come del resto si evince dalla foto, la bordolese è una bottiglia semplice ed estremamente diffusa. Vanta una base estremamente normale e poco pronunciata, al contrario della spalla, che viceversa è molto alta e vigorosa, il tutto per ostacolare la fuoriuscita di eventuali depositi e residui di produzione. Per quanto concerne il corpo, questa bottiglia vanta un diametro che oscilla tra i 7,5 e gli 8 cm. Il collo ce l’ha molto corto e il cercine è anch’esso poco pronunciato. Per quanto riguarda l’altezza e la capacità, sono i due fattori che dipingono la bordolese come una bottiglia normale e di uso assolutamente comune. Dal basso verso l’alto questa bottiglia misura infatti 30 cm e non può contenere più di un ¾ di litro, ovvero 75 cl.

  • vini più bevuti L'Italia è la patria del vino. La vite è sempre stata presente sul territorio italiano grazie alla conformazione del suo territorio, estremamente variegato, e al suo clima temperato. Le lunghe distese...
  • uva Si parla tanto di vino, della sua preparazione, della sua conservazione e dei migliori metodi attraverso i quali si possono ottenere dei raffinati prodotti. Ma il lavoro umano, che pure è indispensabi...
  • comprare vino Il vino è, come sappiamo, una bevanda alcolica che si ottiene dalla fermentazione del mosto d’ uva. Le traccie della presenza del vino non sono semplicemente storiche, ma addirittura millenarie; affon...
  • vino bianco e uva Il vino è tra le bevande più bevute e apprezzate al mondo. Potrebbe sembrare esagerato, ma chi ama il vino e ne conosce tutti i segreti, sarà d’accordo nel pensare che il termine bevanda, in questo c...

Kg 5 poltiglia bordolese manica solfato di rame 20 % vite olivo frutta

Prezzo: in offerta su Amazon a: 39,9€


La più utilizzata

Oggi la bordolese è la bottiglia più prodotta e commercializzata in ambito vinicolo, perché offre dei vantaggi non da poco. E’ prodotta in un vetro leggero e di scarso spessore, che è trasparente nel caso ci sia da confezionare vini bianchi e diventa verde scuro o marrone nel caso dei vini rossi. Si è diffusa da diversi anni praticamente in tutto il mondo per la sua leggerezza e per la sua semplicità di stoccaggio e confezionamento.




COMMENTI SULL' ARTICOLO